Ad
 

Simone. Critiche ma stazionarie le condizioni dell’atleta 17enne

20 aprile 2017 | Lario, Mandello, Sport

LECCO – Nuovo bollettino dall’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, nel cui reparto di Neurorianimazione è ricoverato da due giorni il ragazzo di Mandello del Lario rimasto vittima di un grave infortunio mentre si allenava nel salto con l’asta, in palestra a Pramagno.

La situazione del giovane è invariata, fanno sapere dal nosocomio cittadino, la prognosi è sempre riservata e le condizioni di Simone sono critiche ma ancora stazionarie.

Il paziente dunque non migliora né peggiora, il tutto in un contesto comunque grave quanto l’infortunio patito dall’atleta che è caduto fuori dal “saccone”, battendo la testa al suolo. Si moltiplicano nel frattempo le testimonianze di solidarietà e affetto per ‘Simo‘ da amici, compagni di scuola e nello sport; la sera del drammatico episodio di cronaca sono stati molti i giovani accorsi al Manzoni che hanno atteso fino a tardi, intorno a mezzanotte, la conclusione dell’intervento operatorio compiuto dai medici.

Ora, per tutti è il tempo dell’attesa e delle preghiere per il ragazzo classe 2000 di Mandello, sportivo della Atletica Lecco-Colombo Costruzioni e impegnato anche nel mondo della scuola (è rappresentante di istituto al ‘Badoni‘, nel capoluogo).

.

In copertina immagine di repertorio, non collegata all’evento descritto 

 

 



loading...