BELLANO. AVEVA UNA FIGLIA DI 9 MESI IL POLIZIOTTO MORTO DOPO L’INSEGUIMENTO DI COLICO

3 Febbraio 2017 | Alto Lario/Colico, Bellano, Colico

BELLANO – Rabbia e commozione tra i colleghi della Stradale di Bellano e Lecco, i parenti e gli amici per la morte assurda di Francesco Pischedda, l’agente scelto della Polstrada di Bellano caduto da un cavalcavia ieri sera mentre lottava con un sospetto di furti moldavo, al termine di un inseguimento a Colico. Pischedda aveva 28 anni, sardo di origine e dal 2010 era a Bellano dove si era stabilito e si era perfettamente integrato.

“Era una bravissima persona” ha dichiarato a Lario News, profondamente scosso il comandante della Polizia Stradale di Bellano Ezio Ferrante. Da nove mesi Francesco Pischedda aveva avuto una bimba dalla sua compagna. In queste ore stanno giungendo dalla Sardegna i familiari.

In corso indagini e battute in tutto il territorio alla ricerca dei complici del moldavo che ha ingaggiato il corpo a corpo fatale con Pischedda. Intanto, la Procura della Repubblica di Lecco ha subito avviato un’inchiesta sull’accaduto.

L'immagine può contenere: 1 persona