Colico. La lotta al Covid è dispendiosa, raccolta fondi per la Croce Rossa

26 Marzo 2020 | Alto Lario/Colico, Colico

COLICO – “Il nostro comitato opera soprattutto nell’emergenza sanitaria – spiega Paolo Gianera presidente della Croce Rossa Italiana di Colico -. Sono giornate piene, nessuna defezione, nessun ritardo sui turni, tutto il personale disponibile pur sapendo la gravità della situazione. Il più grosso problema ora è la carestia di presìdi“.

L’aumento incessante di interventi ha rivelato una sostanziale mancanza dei materiali necessari. Sono oramai settimane che il comitato si è attivato per la ricerca di DPI, i dispositivi di protezione individuale, necessari a tutti gli operatori durante i servizi, ma hanno dei costi. Grazie ad alcune donazioni, sia di materiali che economiche, per ora è stato possibile garantire la sicurezza di tutti, ma le casse del comitato si stanno svuotando velocemente.

Per ogni volontario, su ogni intervento, sono necessarie due mascherine ffp2 che attualmente costano attorno ai 6 euro e una mascherina ffp3, attualmente introvabili, oltre a una tuta Tuvek monouso (9,40 euro), una visiera, una cuffia e guanti doppi, il tutto moltiplicatelo per tre soccorritori. “Sono ben 50/55 euro a intervento” spiega sconsolato il presidente del comitato.

A questo totale esorbitante c’è da aggiungere il costo per la disinfezione, il prezzo si aggira attorno ai 70 euro per ogni uscita.

“Non badiamo a spese quando si tratta si tratta della sicurezza di volontari e dipendenti – aggiunge Gianera – tutto ciò è fondamentale per bloccare il propagarsi del virus. Chi potesse e volesse sostenerci può farlo tramite iban o chiamando in sede. Anche poco puoi aiutarci a tenere in sicurezza chi lavora per voi, Aiutateci ad aiutare!

IBAN: IT 15N 05216 51200000000002729
Banca: Credito valtellinese
Causale: Emergenza covid 19

TELEFONO: 0341 940 808

SITO: http://www.cricolico.it/donazioni/