COLICO – Cantiere più Giro d’Italia femminile. Per gli utenti della ferrovia in viaggio tra Colico e la Valtellina è stato un mercoledì da dimenticare.

Lo denuncia la Filt-Cgil di Lecco e Sondrio, che si rivolge a Trenord per chiedere una maggiore attenzione nei confronti dei lavoratori che raggiungono in treno il luogo di lavoro e più in generale i cittadini che utilizzano i mezzi pubblici. “Dal 6 al 9 luglio i lavori di rifacimento del ponte sul torrente Inganna, situato a 600 metri dalla stazione ferroviaria di Colico, in direzione di Sondrio, rendono inevitabile l’utilizzo di un servizio sostitutivo con i pullman», premette il segretario della Filt Andrea Frangiamore. Gli autobus partono dal piazzale che si trova a pochi metri dalla stazione”.

“Ma oggi c’è la tappa, programmata da mesi, del Giro d’Italia femminile, che parte e arriva a Colico – aggiunge il sindacalista della Camera del lavoro -. Per questo motivo i pullman sostitutivi si trovano a circa 1200 metri dalla fermata del treno”.

I disagi sono stati rilevanti. “Soprattutto per i viaggiatori anziani o con pesanti bagagli. Posticipando i lavori di qualche giorno si sarebbe evitata questa situazione. Crediamo che sia opportuno dedicare più attenzione all’utenza”.

LEGGI ANCHE:

Giro Donne. La danese Jørgensen vince lo sprint sul traguardo di Colico

0Shares