COLICO – Sottoscritto oggi al Comune di Colico l’Accordo Locale Semplificato fra Regione Lombardia, Comune di Colico e Comunità Montana per la realizzazione della nuova caserma Carabinieri. Il costo complessivo dell’intervento è di tre milioni di euro la cui copertura finanziaria è garantita da Regione Lombardia per 2.100.000, dal Comune di Colico per 750.000 euro e dalla Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val D’Esino e Riviera per 150.000 euro.

“Con la firma di oggi – spiega l’assessore regionale a Enti locali, piccoli comuni e programmazione negoziata Massimo Sertori – viene siglato definitivamente l’accordo per realizzare la nuova caserma dell’Arma, in sostituzione di quella attuale, che sorgerà all’incrocio tra via al Boscone e via la Madoneta e sarà al servizio di cinque Comuni“.

“Attraverso lo strumento della programmazione negoziata – continua l’assessore – non solo consegneremo ai cittadini di questo ampio territorio una struttura moderna e strategica, capace di garantire elevati livelli di sicurezza e di contrasto alla criminalità, ma doteremo l’Arma di una sede adeguata allo svolgimento delle funzioni, dotata anche di appartamenti e alloggi per i militari nonché di una zona logistica ed operativa“.

 

“Stimiamo che inaugureremo la nuova caserma dei carabinieri nel 2023 – aggiunge Antonio Rossi, sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi – “Questa firma dimostra quanto sia fondamentale la cooperazione tra diversi enti per portare a risultati importanti. La nuova caserma sarà un punto di riferimento per la sicurezza dei cittadini non solo di Colico ma anche per quelli di Dervio, Sueglio, Dorio e Valvarrone per un totale di 11.500 abitanti. Anche questa opera è una tessera del mosaico di interventi volti a preparare il territorio sul tema della sicurezza in vista dei grandi eventi che si svolgeranno in Lombardia, in particolare le Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026″.

0Shares