BELLANO – La denuncia arriva dai sindacati della sanità lecchese: 10 dipendenti del presidio ospedaliero riabilitativo di Bellano e otto pazienti della Medicina riabilitativa della stessa struttura risulterebbero positivi al Covid-19.

Un primo caso sarebbe stato registrato tre settimane fa. “Ennesimo disastro di questa gestione fallimentare – commenta la RSU -. Erano stati sollecitati interventi immediati dopo i primi segnali di dipendenti infetti, chiedendo tamponi per tutti e pure per i pazienti ma niente: troppo tardi e il quadro è quello di un autentico focolaio”.

0Shares