TACENO – Il punto della situazione dei lavori lungo la SP 62 fra Taceno e Portone, oggetto della frana che a inizio agosto ha invaso la carreggiata e costretto alla chiusura del tratto, in considerazione della presenza di rocce instabili sul versante dal quale si è staccato lo smottamento documentato dalle nostre immagini.

Il consigliere delegato (in pratica assessore) alla viabilità della Provincia di Lecco Mattia Micheli, contattato da Lario Newsaggiorna così: “È stata pulita una buona parte della parete, ora stanno iniziando a fare i fori per le fondazioni dei tiranti di ancoraggio. In alto è presente del materiale che non si può rimuovere tutto, quindi c’è la necessità di mettere le barriere paramassi che arriveranno alla fine della prossima settimana”.

Idee sui tempi?
“Lavoriamo per riaprire entro la ripresa delle scuole, lunedì 13 settembre. Se arrivano prima le barriere, anticipiamo, ma a oggi la consegna è prevista il 9 settembre; purtroppo i tempi di consegna del materiale in questo matto periodo non sono il massimo… Di nostro, abbiamo trovato le risorse e affidato i lavori a tempo di record”.

RedAmb


LEGGI ANCHE:

Maltempo. Frana sulla Bellano-Taceno, strada interrotta

TEMPI INCERTI PER LA RIAPERTURA DELLA TACENO-PORTONE. METEO DECISIVO

0Shares