LECCO – Tre anni e sei mesi di carcere: questa la pena richiesta in sede di udienza preliminare dal Pubblico Ministero della procura della Repubblica di Lecco Paolo del Grosso (foto a destra) per Eala Della Morte, 21 anni  di Chiavenna accusata di aver fornito il metadone che avrebbe causato la morte di due giovani in un appartamento a Colico il 26 aprile 2020, al termine di una festa a base di droga e alcolici.

Riccardo Micheli, 18enne di Piantedo, e Daniel Ghedin, 19enne di Sorico morirono a causa dell’overdose di metadone. Unica imputata, la loro giovane amica. La cui difesa ha chiesto l’assoluzione affermando che la prova del suo coinvolgimento diretto non sia stata raggiunta.

Il Gup Salvatore Catalano deciderà la sentenza, con la formula del rito abbreviato, il prossimo 16 novembre.

RedGiu

0Shares