Dervio. Bancarotta e minacce con pistola. 59enne in carcere

28 Novembre 2020 | Dervio

DERVIO – Minacce, detenzione illegale di arma comune da sparo, bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita. Reati commessi negli ultimi otto anni tra Dervio e Desio che costeranno a un 59enne derviese quattro anni e 15 giorni di carcere.

L’uomo è stato arrestato venerdì dai carabinieri di Colico in esecuzione del provvedimento di carcerazione emesso dalla procura di Monza e affidato al carcere di Lecco. 

Già titolare di una concessionaria di auto a Dervio, poi condotta in fallimento, il 59enne si era fatto consegnare nove autovetture per poterle valutare come permuta per un nuovo acquisto senza poi restituirle ai legittimi proprietari ed è stato denunciato per insolvenza fraudolenta e truffa, per aver emesso un assegno non coperto del valore di 21mila euro, avrebbe inoltre minacciato i truffati, presentatisi alle loro abitazioni per chiedere la restituzione delle auto con una pistola illegalmente detenuta.