Dervio. Il PD accusa: “Regole violate e minoranza boicottata”

21 Ottobre 2020 | Dervio, Politica

Il sindaco Stefano Cassinelli

DERVIO – Una vera e propria accusa alla maggioranza quella presentata del circolo del PD di Bellano e Dervio, che evidenzia in più punti una violazione delle regole d’amministrazione nel Comune di Dervio.

Il Partito democratico innanzitutto metta l’accento su “una rottura delle norme nei confronti della minoranza consigliare, che lamenta per il ripetersi della difficoltà di accesso ai documenti comunali e che ha dovuto più volte appellarsi al Prefetto per ottenere quanto previsto dalla legge“.

Continua poi con “uno spregio delle discipline nei confronti della cittadinanza: la convocazione del Consiglio comunale di martedì 13 ottobre e il relativo ordine del giorno non sono stati resi pubblici neppure tramite il messaggio sul gruppo WhatsApp “Dervio Info Comune” solitamente usato dal sindaco per le comunicazioni“.

Riteniamo che l’informazione alla popolazione, attualmente affidata ai canali social e al sito internet, non accessibili a tutti, debba essere integrata con strumenti fruibili dall’intera comunità derviese (l’ultimo, ed unico, numero di “Dervio Informa” è stato pubblicato nel novembre del 2019). Chiediamo dunque che sia adeguatamente pubblicizzata l’attività della Amministrazione Comunale, soprattutto quando vengono affrontati argomenti e prese decisioni che possono avere importanti ripercussioni sul futuro del paese. Quanti cittadini, ad esempio, sanno che è stata revocata la variante del PGT e che possono avanzare proposte entro il 31 ottobre?” conclude Claudio Bartesaghi, referente del circolo del PD.