Dervio. Portavoce comunale da 2700 al mese? Cassinelli: “Falso”

21 Novembre 2020 | Dervio, Economia, Perledo/Esino, Politica

DERVIO – Il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli repliche alle accuse avanzate su Lario News dal gruppo di opposizione guidato dal suo predecessore Davide Vassena.

“Sul portaborse di cui parla il gruppo di minoranza composto da Vassena, Cipelli e Adamoli, hanno scritto che avrebbe un costo di 2.700 € al mese ma è un falso perché la persona che verrà inquadrata avrà un contratto da 18 settimanali, categoria B3 o C1. Questo significa che prenderà circa 700 euro al mese di stipendio, con i contributi sarà sui 1100/1200 euro lordi. Ciò è stato fatto perché ci sono delle carenze di personale in Comune che sono dovute alla mala gestione del personale avvenuta in questi anni, questo è il dato tecnico incontrovertibile. L’altro aspetto invece – prosegue Cassinelli – deve essere politico, perché ex sindaco e consigliere che fanno un comunicato giudicando una cosa immorale e fuori luogo fare un ufficio di staff in un Comune cosi piccolo, devono spiegarmi perché il consigliere Cipelli era stato assunto al Comune di Esino nello staff del sindaco… Questo due anni fa, per cui la minoranza vede la pagliuzza nell’occhio dell’altro ma non vede la trave nel suo: in questo caso un membro di minoranza prendeva lo stipendio da staff del sindaco in un Comune non di 2.700 abitanti ma di 900 abitanti”.

“A scanso di equivoci – conclude il primo cittadino in carica -, visto che io non dico le bugie, ecco le foto dalla pagina LinkedIn con il curriculum del consigliere Cipelli dove c’è scritto che lui è stato nello staff del sindaco – è una cosa più che legittima, perché serve a far funzionare bene il Comune per la cittadinanza. Quindi se questa cosa qua è funzionale a Esino, mi chiedo perché non deve essere funzionale a Dervio. Perché devono sempre fare polemica per fare polemica?”.

RedPol


LEGGI ANCHE:

Dervio. Vassena dice no al “portaborse” di Cassinelli