CREMENO – Il 30% delle missioni del Cnsas riguarda escursionisti illesi; il trend è costante e continua a preoccupare gli esperti. Sono dati che fanno riflettere quelli snocciolati questa mattina dai responsabili valsassinesi e lariani del Soccorso alpino, soprattutto per il rapporto tra pazienti feriti e persone illese che le squadre del territorio sono chiamate a soccorrere. A parlarne il capostazione Alessandro Spada e il delegato Marco Anemoli presentando la nuova attrezzatura pensata appositamente per le necessità del Cnsas.

La sezione Valsassina-Valvarrone della XIX Delegazione Lariana del Cnsas è composta da un gruppo forte e unito di 65 professionisti iper-specializzati che gratuitamente e ad ogni ora del giorno sono pronti a dare soccorso sui nostri monti.

> CONTINUA A LEGGERE su

SOCCORSO ALPINO: UN INTERVENTO SU TRE È PER PERSONE ILLESE. “EDUCAZIONE E GIUSTA MENTALITÀ SONO L’UNICA SOLUZIONE”

 

 

0Shares