Bellano. A processo il concorso per guardia medica all’Umberto I

19 Gennaio 2016 | Bellano, Lario, Politica

BELLANO – Il presunto concorso pilotato per sei posti di guardia medica all’ospedale Umberto I di Bellano andrà a processo. Su richiesta del sostituto procuratore Paolo Del Grosso, il giudice dell’udienza preliminare Massimo Mercaldo ha disposto il rinvio a giudizio per i cinque membri della commissione esaminatrice che il 20 dicembre 2012 era stata chiamata a selezionare i candidati per quei sei posti.

Si aprirà il prossimo 15 aprile il processo a carico di Maria Fiorenza Folsi, ex direttore di presidio del Manzoni, oltre ai primari Andrea Salmaggi e Renato Galanti, il collega Paolo Sangiorgio e la dipendente amministrativa Clara Pelliccia. Tutti segretari della commissione che rispondere dell’accusa di falso in atto pubblico. A denunciare l’episodio Piercarlo Minoretti, medico che aveva partecipato al concorso giunto ottavo nella graduatoria. Aveva presentato l’esposto che aveva aperto l’indagine condotta dalla Digos della Questura di Lecco.

Tra le presunte anomalie una chiamata da parte di un rappresentate della commissione a uno dei candidati che non era arrivato in orario per l’inizio del concorso e colloqui a porte chiuse, senza possibilità di accesso per gli altri candidati.