Finalmente sono arrivate le vacanze, ma, essendo “a dieta”, si ha spesso il timore di vanificare tutti gli sforzi fatti per ottenere dei risultati.

Innanzitutto il mio consiglio è quello di godersi le ferie, momento fondamentale per ridurre lo stress, riposare, ricaricare le batterie ed essere pronti quando ricomincerà la solita routine. È chiaro però che se le vacanze sono più lunghe di una settimana, o se si va in un hotel all-inclusive, non si può dimenticare tutto quello che è stato fatto nelle settimane precedenti, soprattutto se è stato seguito un programma ipocalorico che ha portato alla perdita di peso.

Si possono attuare dei piccoli accorgimenti per riuscire a mantenere il peso stabile senza fare danni.

Ecco di seguito qualche consiglio, che spero possa essere utile.

Ricordarsi di BERE acqua, almeno 1,5L al giorno a piccoli sorsi lontano dai pasti, un paio di bicchieri a tavola (è fondamentale per regolarizzare l’intestino che in vacanza può fare i capricci, e non consumare massa magra). Per aiutarsi a bere di più vanno bene tisane con filtro ad infusione (di tutti i tipi, ad esempio quelle più detossificanti con cardo mariano, carciofo che aiutano il fegato, oppure quelle che si sciolgono in acqua fredda ai frutti rossi), oppure acqua aromatizzata con menta, succo di limone, lime, pompelmo, zenzero. Se ci sono giornate particolarmente calde, si va a camminare in montagna o a visitare città, è buona regola portarsi dietro un integratore di sali minerali per avere sufficienti energie!

Particolare attenzione agli APERITIVI!!! Le bevande alcoliche oltreché ovviamente contenere alcol e quindi essere dannose per la salute, apportano un sacco di zuccheri e quindi calorie (che NON nutrono!). Godiamoci il nostro spritz in riva al mare ma senza esagerare con le dosi, e soprattutto non consumare alcolici quotidianamente pranzo e cena, ma soltanto occasionalmente.
Verdura & Frutta non devono diventare delle sconosciute! Cercare di consumare la frutta a colazione (spesso si trova anche nei buffet degli alberghi, come macedonia, spremute, o da aggiungere allo yogurt) e come merenda (cocco al mare senza esagerare con le quantità, frutta fresca sotto l’ombrellone oppure frutta secca in montagna). La verdura può essere consumata come insalatona al bar oppure come contorno al ristorante (chiedere verdure grigliate o insalata). NON stare senza introdurre FIBRE da verdura e frutta per una settimana, soprattutto se si ha problematica di stitichezza.

Non bisognerebbe stare per più di 4h senza mangiare! Quindi, sarebbe buona regola fare più pasti nel corso della giornata, dando precedenza alla COLAZIONE: iniziare la giornata con una bella colazione abbondante e nutriente, non ricca in zuccheri semplici! Si potrà così passare direttamente ad un pranzo leggero se si è in giro fuori casa/hotel (ad esempio, con un’insalatona o un panino). Se c’è la possibilità di Buffet, occhio a non esagerare con tutto, ma scegliere una colazione completa (e variarla nel corso della settimana NON mangiare le uova, bacon, yogurt, brioche e pure la fetta di torta!).

NON SALTARE IL PRANZO (anche sotto l’ombrellone, prevedere un pasto normale con carboidrato, almeno un panino, NON solo frutta!!!) e fare una CENA LEGGERA, o almeno non concentrare tutte le calorie al momento della cena dopo esser stati a digiuno durante il giorno. Non va bene per il controllo calorico ma soprattutto per la regolazione della glicemia.
Cena fuori al ristorante: godersi la serata in compagnia senza esagerare, ovvero: assaggiare di tutto un po’, senza fare bis e tenendo sotto controllo le quantità (non possiamo controllare la qualità dell’alimento visto che non lo cuciniamo ma le quantità SI!). In albergo con pensione completa, evitare di prendere il dolce sia a pranzo che a cena, e soprattutto tutti i giorni (altrimenti in una settimana ci saranno ben 14 dolci!). Se si inizia la cena con un buffet di aperitivo, via libera alle verdure (NON fritte!) così lo stomaco sentirà prima la sensazione di sazietà.

Se la bilancia ti da sempre un peso diverso forse commetti questi errori

Da chedonna.it

NON stare 7 giorni su 7 in posizione ORIZZONTALE che siate al mare sul lettino, in montagna su un prato o nella seconda casa di famiglia! Cercare di muoversi il più possibile! Fare delle belle passeggiate, al mare fare lunghi bagni o andare a camminare sulla spiaggia a piedi nudi! In montagna le camminate sono d’obbligo, se si è allenati, via libera al trekking vero e proprio!

Infine NON SALIRE SULLA BILANCIA al rientro! Ai miei pazienti chiedo di non pesarsi normalmente, perché non è il numerino sulla bilancia che bisogna guardare, ma tutto il resto (miglioramento di sintomatologie come stanchezza o intestino regolare, come vanno i vestiti!), a maggior ragione dopo le vacanze in cui la bilancia darebbe motivo di delusione e rammarico.. si deve invece riprendere la routine quotidiana e se lo si ha, attenersi al proprio programma alimentare personalizzato.

Erika Meroni
Biologa Nutrizionista, PhD erika.meroni90@gmail.com

Riceve qui:
Centro Medico LA BREVA Gravedona via Regina 22
Farmacia LAMBRO Lambrugo via Roma 3
Farmacia LARIANA Abbadia via Nazionale 114

LA PUNTATA PRECEDENTE DELLA RUBRICA:

Rubrica Nutrizionista. Estate: abbronzatura & alimentazione

 

 

0Shares