LECCO – “Il ministero degli Interni, lo scorso settembre, aveva emesso un bando destinato ai Comuni per realizzare opere pubbliche di messa in sicurezza di edifici, con priorità a quelli scolastici, per prevenire il dissesto idrogeologico ed evitare lo spopolamento dei piccoli borghi, il ripristino di opere danneggiate a seguito di calamità naturali e per altri interventi importanti sul patrimonio comunale” dichiara il capogruppo di Libertà e Autonomia Mattia Micheli.

“Nel decreto risulta evidente che i comuni beneficiari del contributo sono dislocati per la stragrande maggioranza nelle regioni del sud mentre i comuni lombardi beneficiari del contributo sono pochissimi, uno a Lecco, uno a Sondrio, uno a Como tre a Brescia e via di seguito” spiega Micheli.

> LEGGI TUTTO su

BANDO CONTRO IL DISSESTO, MICHELI: “ROMA SCORDA LECCO E PREMIA LE MALAGESTIONI”

 

0Shares