Dpcm ‘Natale’. Feste in casa senza lasciare il Comune, no a veglioni e sci

4 Dicembre 2020 | Economia, Lario, Politica

ROMA – In vigore da oggi, 4 dicembre, il Dpcm ‘Natale’: vietati gli spostamenti tra Comuni il 25 e 26 ed il 1° gennaio, niente veglione a Capodanno col coprifuoco prolungato dalle 22 alle 7, in zona gialla bar e ristoranti aperti a pranzo. Dopo l’Epifania la didattica torna in presenza per il 75% degli studenti.

Il Dpcm ‘Natale’ è stato illustrato dal presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte in diretta tv giovedì sera, confermando che anche nel prossimo mese continuerà a venire applicato il sistema delle colorazioni delle Regioni. Per quanto riguarda la Lombardia, il presidente Attilio Fontana ha indicato la data dell’11 dicembre per il passaggio da arancione a giallo.

Conte ha ribadito che lo Stato non può entrare nelle case dei cittadini, ma ha fortemente raccomandato di essere prudenti durante i festeggiamenti in casa, e di evitare di ricevere o incontrare persone non conviventi.

> CONTINUA A LEGGERE su