LECCO – Nel 3° trimestre 2021 le imprese delle province di Como e di Lecco, in base alle rilevazioni dell’indagine Excelsior sull’andamento delle assunzioni, hanno previsto di effettuare complessivamente 17.300 nuovi ingressi, di cui 11.420 per Como e 5.880 per Lecco – nel trimestre precedente i nuovi posti di lavoro segnalati nell’area lariana erano 14.400, pertanto si registra una crescita di 2.900 unità.

Entrambi i territori lariani hanno registrato incrementi delle assunzioni previste dalle imprese: la provincia di Como di 2.370 unità (+26,2%), mentre quella di Lecco di 530 nuovi ingressi (+9,9%). Ancor più significativo è l’incremento delle assunzioni rispetto all’estate scorsa: a Como si passa dalle 4.570 assunzioni previste nel 3° trimestre 2020 alle 11.420 dello stesso periodo di quest’anno (+6.850 unità: +149,9%), mentre a Lecco l’incremento è stato di 3.470 lavoratori (da 2.410 a 5.880: +144%); la media lariana si attesta al +147,9% (+10.320 assunzioni).

Nel 3° trimestre 2021, il 33,6% delle entrate previste dalle imprese lariane (contro il 44,9% del 2° trimestre 2021) si concentra nel comparto industriale: si tratta di 5.810 nuovi contratti, di cui 820 riguardano il settore delle costruzioni. L’intero comparto mostra un calo delle assunzioni dell’11,2% rispetto ai tre mesi precedenti (Como -2,7% e Lecco -22,6%), ma le stesse risultano in crescita nei confronti del 3° trimestre 2020: l’area lariana registra un incremento delle assunzioni previste del 178%, con +3.720 nuovi ingressi (Como +192,1%, pari a +2.190 unità; Lecco +1.530 persone, +161,1%).

Gli ingressi previsti nel terziario sono 11.480 (ovvero il 66,4% del totale, in decisa crescita rispetto al 55,1% del 2° trimestre); in particolare, le nuove assunzioni previste sono 1.690 nel commercio, 3.710 nel turismo e 6.080 negli altri servizi. L’intero comparto mostra un aumento delle assunzioni del 30,8% rispetto ai tre mesi precedenti (Como +30,5% e Lecco +31,6%).

0Shares