MILANO – 40mila euro destinati da Regione Lombardia all’Autorità di bacino del Lario e dei laghi minori per garantire il servizio di sicurezza dei naviganti e l’organizzazione del servizio di pronto intervento, soccorso e vigilanza sui laghi lombardi. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Di 161mila euro lo stanziamento complessivo alle 5 Autorità del territorio.

“Si tratta di fondi – spiega l’assessore Terzi – che Regione Lombardia mette a disposizione degli enti preposti alla gestione del demanio lacuale affinché possano esercitare al meglio i loro compiti di controllo e vigilanza. Il rilancio e la promozione delle vie navigabili lombarde passa anche dal tema della sicurezza e delle attività di pronto intervento, assolutamente fondamentali”.

La delibera attribuisce alle cinque Autorità di bacino lacuale risorse per consentire lo svolgimento del servizio di pronto intervento, soccorso e vigilanza all’utenza nautica, anche con riferimento al rispetto delle norme di navigazione. Il contributo regionale è destinato alla gestione e alla manutenzione ordinaria dei mezzi nautici utilizzati dagli Enti o dalle Forze dell’Ordine impegnate, oltre ad ulteriori attività connesse all’espletamento del servizio, quali il rimborso delle spese di carburante, oltre all’adeguamento delle strutture utilizzate.

 

0Shares