MANDELLO DEL LARIO – Pronto e appena inaugurato lo svincolo di Maggiana della Statale 36. Al taglio del nastro il sindaco Riccardo Fasoli e l’assessore regionale Claudia Maria Terzi, accompagnati dal presidente della Provincia Claudio Usuelli e dagli esponenti del centrodestra locale.

L’opera, costata 700mila euro, collega la corsia nord della Super alla cittadina lariana, concedendo agli utenti che provengono da Lecco e diretti in Valtellina una uscita sui paesi della riviera orientale con risparmio di chilometri. 

Ha disertato l’evento la minoranza mandellese che ha sempre reputato inutile l’intervento soprattutto per il fatto che riguardi l’unica direzione nord, trascurando la corsia che da Colico si dirige verso Milano.

Il sindaco presenta il progetto sottolineando come quest’opera di collegamento per i veicoli leggeri rappresenti un risparmio di tempo, consumi e un minore rischio di pericoli ed inquinamento. “È un collegamento utile per i lavoratori di tutto il circondario: 20 minuti in meno, 12 km in meno per ogni uno di questi utenti. Tempo per la propria vita e per i propri affetti”.

Il prefetto Castrese De Rosa ringrazia ed elogia le istituzioni che hanno saputo collaborare per ottenere un risultato tangibile per la comunità. “Un opera di collegamento come questa è segno di sviluppo per questo territorio e per l’intera provincia lecchese”.

L’assessore regionale Claudia Maria Terzi interviene sottolineando come l’infrastruttura sia stata un’opera resa possibile dalla collaborazione dei diversi enti istituzionali: la Regione Lombardia ha finanziato il 50% delle spese per l’infrastruttura, poco più di 300mila euro, il Comune ha coperto l’altra metà dei costi e la Provincia si è occupata della parte operativa, di progettazione e di realizzazione dell’opera.

Terzi, inoltre, evidenzia la celerità nella realizzazione del progetto “La convenzioni con cui Regione Lombardia ha reso disponibile queste risorse è datata a marzo di quest’anno, quindi, nonostante il lock down, nonostante i problemi legati al Covid, un’opera che da tanto tempo questo territorio aspettava è stata realizzata in men che non si dica”.

L’assessore regionale alle infrastrutture spiega, poi, i prossimi interventi economici e i progetti in programma per la Provincia di Lecco: “Nei prossimi anni, per tutto il territorio lecchese, sono stati stanziati dalla Regione 151milioni di euro dal piano Lombardia a cui si aggiungono gli interventi previsti in occasione delle Olimpiadi. Ieri abbiamo poi approvato in giunta ulteriori 3 milioni di euro per la costruzioni di due funivie nel territorio lecchese”.

D.Z.

 

0Shares