Mandello. La Gilardoni diserta l’incontro in Prefettura

5 Aprile 2016 | Lario, Mandello

MANDELLO DEL LARIO – Attesissimo incontro stamattina in Prefettura a Lecco per parlare della Gilardoni Spa. Peccato, però, che l’azienda non vi abbia preso parte.

Presenti infatti il Prefetto Liliana Baccari, il capo di gabinetto Stefano Simeone, Matteo Sironi dell’unità di crisi della Provincia, i sindacalisti Emilio Castelli (Cisl) e Fabio Anghileri (Cgil), insieme ai segretari Diego Riva, Wolfango Pirelli, Giorgio Ciappesoni e Mario Todeschini, le Rsu Sergio Carugno e Marco Soggetti. Presente anche Riccardo Fasoli, sindaco di Mandello.

“Al Prefetto abbiamo riportato quanto emerso nella riunione pubblica del 21 marzo – commentano i sindacati – in cui i lavoratori hanno espresso la propria preoccupazione sul futuro dell’azienda. Oggi però non era presente nessuno né della direzione né del collegio sindacale interno, il cui compito sarebbe quello di vigilare su quanto accade”.

“Oggi la Gilardoni ha perso l’occasione per dimostrare di essere nel giusto”, dichiara invece Fasoli. “Consegneremo al Prefetto una relazione su quanto è emerso dagli incontri precedenti. Ci auspichiamo che il confronto continui per garantire il futuro alla Gilardoni e ai dipendenti”.