MANDELLO DEL LARIO – Con una nota l’assessore alla Sicurezza Sergio Gatti aggiorna i cittadini di Mandello del Lario sulle ultime novità in fatto di sicurezza stradale.

L’aggiornamento più importante riguarda l’impianto semaforico all’incrocio tra la SP72 e via A. Manzoni che sarà oggetto, a breve, di interventi migliorativi. Verranno installati di due nuovi pulsanti per la chiamata del verde pedonale – lato verso Abbadia Lariana – che andranno a completare la presenza dei pulsanti già esistenti nel lato verso Lierna. Inoltre si installerà un apparato di segnalazione pedonale acustica per non vedenti. Questi interventi sono finalizzati a tutelare e favorire la circolazione dei cosiddetti “utenti vulnerabili” richiamati dal vigente codice della strada.

È stata inoltre integrata la segnaletica in prossimità di attraversamenti pedonali e scuole con pittogrammi al suolo. Si rammenta che la velocità massima in centro abitato è di 50 km/h solo se le condizioni sono tutte favorevoli ma, in assenza di marciapiedi, incroci, attraversamenti pedonali ed in prossimità di scuole o asili la velocità non potrà mai essere di 50 km/h ma dovrà tenersi una velocità nettamente inferiore.

La Polizia Locale – aggiunge Gatti – è stata dotata di un nuovo automezzo, una Suzuki Vitara 4×4 acquistato attraverso un bando regionale con copertura al 70% della spesa sostenuta e le cui funzioni sono anche di protezione civile.

I sistemi di videosorveglianza presenti sul territorio monitorano sei strade; tutti sono dotati di tecnologia cosiddetta “O.C.R.” che consente la lettura delle targhe in tempo reale fornendo dati riguardanti la copertura assicurativa, la revisione e segnalando i veicoli sottoposti ad attenzione per indagini di ogni tipo. In alcune strade, oltre alle telecamere con OCR, vi sono una o più telecamere di conteso per osservare meglio la strada e ciò che vi accade. Prossimamente verrà installata una postazione anche a Maggiana così che tutte le strade che portano ed escono dal Paese siano monitorare e sia possibile avere immagini di chiunque esca o entri in Paese (già esistenti su SP72 lato Abbadia e Lierna). Inoltre ci sono postazioni lungo le strade che portano a Rongio e Somana, in Via Pra Magno e Via Parodi. Tutte le immagini riprese vengono raccolte da un apparato di visione e controllo al comando di polizia locale che riceve report giornalieri sui transiti e sulle criticità rilevate. Considerando il numero non proprio esiguo di veicoli segnalati dagli impianti di videosorveglianza senza copertura assicurativa, si rammenta che la sanzione è pari ad 866 euro con sequestro del veicolo.

Dal 6 dicembre 2021 è entrato in vigore il “super green pass” o “green pass rinforzato” (ottenibile solo con vaccinazione o guarigione – non si ottiene con test antigenico o rapido. La polizia locale effettuerà controlli a campione negli esercizi pubblici e su mezzi di trasporto pubblico.

Dal 10 novembre 2021 il codice stradale ha ricevuto integrazioni sulle norme riguardanti i monopattini elettrici. Si ritiene opportuno richiamare l’attenzione alle seguenti disposizioni:
a) velocità max di 6 Km/h nelle zone pedonali e 20 Km/h nelle altre strade. È vietato circolare su strade con limite di velocità maggiore di 50Km/h: NON si potrà andare a Lecco, per intenderci.
b) non è possibile trasportare passeggeri
c) non è possibile avere un sellino.
Prestare attenzione e rispettare le norme non solo per evitare sanzioni ma, e soprattutto, evitare complicazioni gravi in caso d’incidente per il risarcimento/responsabilità dei danni.

Installazione di dosso artificiale a Maggiana. Su sollecitazione di residenti si è posato un dosso che risponde alle caratteristiche previste dal regolamento al codice della strada e che è identico a quello posato lo scorso anno in via Manzoni, nel tratto che porta ai giardini pubblici a lago. La velocità di superamento del dosso deve essere inferiore a 30 km/h: se si rispetta tale limite non vi saranno problemi per i veicoli e si contribuirà alla sicurezza della circolazione nella zona. Lo svincolo per la SS36 verrà modificato eliminando la rotatoria, imponendo STOP sulle corsie di chi percorre Strada per Maggiana e lasciando come percorso principale la SS36.

 

0Shares