Mandello. Valle tenta la truffa alla Gilardoni, il “re” è già in fuga

12 Dicembre 2017 | Lario

MANDELLO DEL LARIO – Aveva escogitato una truffa ai danni della Gilardoni Raggi X ma è stato smascherato e ora è ricercato per condanne e procedimenti in corso in Italia e Francia. Protagonista della vicenda Giorgio Valle, nato a Sondrio nel 1950, senza fissa dimora e già espulso dalla Francia è noto come “re delle truffe” e venne arrestato l’anno scorso a Onno.

A impedire il raggiro della nota azienda mandellese la polizia locale in collaborazione con la questura di Lecco, a seguito di indagini nate da un soggiorno non pagato in una casa vacanze del paese alla quale il sospetto aveva lasciato un documento d’identità falso.

La truffa alla Gilardoni era ben congegnata – spiega il commissario mandellese Mario Modica – con indirizzi mail fasulli riferiti a società petrolchimiche algerine inesistenti che sarebbero servite per far abboccare la Gilardoni. Il Valle aveva preparato anche note spese di fantasia funzionali a indurre le vittime ad anticipare denaro, e millantava contatti con importanti aziende e all’interno del governo algerino. Il tutto fornendo documenti di identità fasulli e ipotizzando una possibile visita sul lago di un ministro nordafricano.

L’uomo è stato però fermato dai vigili mentre usciva dalla ditta a bordo di un’auto con targa francese. In precedenza, avendo scoperto il raggiro, erano stati presi accordi con la dirigenza della ditta e fotocopiate una serie di banconote. In seguito alle perquisizioni il celebre imbroglione risultava in possesso dei 1.150 euro in contanti consegnatigli dalla Gilardoni per le spese sostenute e per le prime attività di intermediazione che verosimilmente avrebbero portato ad appalti per centinaia di migliaia di euro.

Dopo il fermo e l’identificazione la polizia scientifica di Lecco ha scoperto la vera identità del malintenzionato. Domiciliato nel capoluogo, dall’appartamento sono stati sequestrati due computer, un telefono cellulare e un tablet.

Non potendo essere arrestato, il Valle ha fatto perdere le sue tracce. Gli agenti pertanto invitano chiunque avesse sue notizie a prestare attenzione e segnalarlo alla Locale di Mandello (0341/703192 – str.6@mandellolario.it) poiché il soggetto ha precedenti condanne e procedimenti penali in corso, sia in Italia sia in Francia, per truffa ed identità fasulle.

I vigili di Mandello infine raccontano una nota di colore sintomatica nel rivelare la abilità di mentire del ricercato. Dopo l’identificazione, ad alcuni conoscenti Valle ha riferito di essere senza auto perché durante il controllo della locale di Mandello un mozzicone di sigaretta era finito nel baule dando fuoco al veicolo.

C.C.