DERVIO – L’amministrazione comunale di Dervio ha celebrato il 25 Aprile con tre momenti al monumento ai caduti a Corenno, al monumento davanti al municipio e al cimitero.

Nel breve intervento dedicato alla commemorazione il sindaco Cassinelli ha sottolineato che “in questo momento in cui la libertà di ognuno di noi è fortemente limitata dalla pandemia la giornata dedicata alla Festa della Liberazione assume un significato ancora più particolare e importante. Purtroppo negli ultimi anni al 25 aprile diverse forze politiche hanno voluto dare una colorazione politica, questo ha mortificato il valore che questa giornata ha per la Repubblica Italiana. Oggi commemoriamo chi ha dato la vita per la libertà e dobbiamo rispetto a chi nell’immediato dopoguerra ha saputo superare le divisioni per costruire un grande Paese. Chi cerca di mettere la questione su un piano politico oggi, che sia comunista, fascista o altro commette un atto storicamente ingiusto. La Resistenza è stata fatta da donne e uomini, a volte giovanissimi, che avevano le più disparate idee: monarchici, cattolici, comunisti, repubblicani, anarchici e altro ancora. Oggi celebriamo e commemoriamo la Libertà che è stata donata alla nostra Patria liberandola dalla dittatura nazifascista, libertà conquista ad un prezzo altissimo da nostri bisnonni, nonni e padri. A loro dobbiamo dire grazie per quanto ci hanno donato. Viva l’Italia”.

0Shares