DONGO – Si terrà anche quest’anno la  commemorazione dei gerarchi fascisti sul lungolago di Dongo e di Benito Mussolini e Claretta Petacci a Mezzegra.

Così Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle: “Segnali sempre più preoccupanti stanno emergendo in questo momento storico, tutti volti a riabilitare i protagonisti delle pagine più buie e dolorose della storia d’Italia. Il solo fatto che esista una manifestazione pubblica in ricordo di Mussolini e Petacci rivela un duplice significato: da un lato si legittima l’allentamento della guardia su ciò che può essere ricondotto all’apologia del fascismo e dall’altro si promuove una narrazione che trasforma i carnefici in vittime”.

“Eppure basterebbe rispolverare la memoria storica per comprendere come questo tentativo di revisione nasconda le brutali violenze del passato. I fatti storici aiutano a riflettere e comprendere le barbarie del Ventennio: dobbiamo prendere le distanze da questi pericolosi personaggi che hanno ferito profondamente il nostro Paese”.

SUL TEMA LEGGI ANCHE:

Dongo. L’ANPI: “Non venga autorizzato il raduno neofascista del 2 maggio”

 

0Shares