Ferrara vs Manzoni. “L’irresistibile fascino del magna magna”

2 Febbraio 2020 | Lierna/Varenna, Politica

A fine ottobre 2019 un articoletto tra le pieghe di una legge autorizzava l’aumento sino all’85% dell’indennita’ di carica per i sindaci dei paesi sotto ai 1000 abitanti.

Detto fatto! Gli amministratori di Varenna, noti per essere sempre sul pezzo e velocissimi nel risolvere i problemi del paese, non ci hanno pensato su 2 volte e così, lesti lesti in Giunta hanno introdotto 4000 euro in più all’anno per il sindaco e, gia’ che c’erano, quasi 6000 euro per vicesindaco ed assessori. Totale ben 10000 euro in più all’anno di aumento che diventeranno 20000 sino a fine mandato. E chi paga? I Varennesi! Gia’, perché e’ probabile che il fondo statale non sara’ sufficiente a coprire tutti gli incrementi a livello nazionale.

Naturalmente in Consiglio Comunale alla richiesta di chiarimenti, non rendendosene nemmeno conto, in modo penoso hanno addossato la colpa alla precedente Giunta Molteni, se sono stati costretti ad aumentarsi lo stipendio! Questo, da noi, si chiama arrampicarsi sugli specchi.
Ma per chiarezza, lungi da voler indossare i panni del “moralizzatore” , tanto cari al sindaco Manzoni quando pero’ stava all’opposizione, ci chiediamo se, davanti all’inerzia e inconcludenza di questa amministrazione, un aumento per nulla fare, sia giustificato. Sa solo e tanto di quel “magna magna” tanto sventolato e proclamato dal Manzoni, ma quello dell’opposizione che fu.

Da ultimo un suggerimento: invece che trattenersi gli aumenti, li versino all’asilo infantile, spesso in affanno. Perché le mamme dei bambini e gli Alpini, ai voglia a far torte ed altro, per raccogliere ventimila euro!

Gruppo consiliare
Uniti per Varenna