Tribunale. Donna abusa della figlia di una vicina: chiesti 5 anni

15 Ottobre 2020 | Lario, Lecco

LECCO – Avrebbe abusato della figlia minorenne di una vicina di casa, sua amica: per questo una quarantenne di origini straniere, residente nella zona della sponda orientale del Lago di Como è finita a processo.

I fatti risalgono al 2007, la giovanissima all’epoca aveva appena 11 anni.

Questa mattina al tribunale di Lecco l’accusa rappresentata dal Pubblico Ministero Andrea Figoni (nell’immagine a destra) ha chiesto per la donna oltre cinque anni di carcere. Previsto anche un risarcimento danni pari a 100mila euro.

A decidere sulla spinosa vicenda sarà il collegio giudicante presieduto da Enrico Manzi. La sentenza è prevista per i primi di dicembre.

RedGiu