Lierna. Sosta a pagamento, anche con la App; zona disco in piazza IV Novembre

21 Maggio 2020 | Lierna/Varenna

LIERNA – Dal primo giugno rientreranno in funzione i parcheggi blu a pagamento, tranne il parcheggio di piazza IV Novembre. Quest’ultimo parcheggio sarà regolamentato da sabato 23 maggio con una sosta di 30 minuti attraverso il disco orario per favorire la fermata di chi si reca per rapide commissioni nei negozi del centro; a prendere il pane, il giornale o un caffè. “Si vuole incentivare anche così la ripartenza delle attività commerciali dopo la sosta prolungata a causa della pandemia del Covid-19” spiega il sindaco Silvano Stefanoni.

Sempre dal primo giugno entrerà in funzione l’App di easyPark per dare la possibilità già nell’attuale stagione turistica di pagare il parcheggio non solo con i tradizionali gratta e sosta, ancora in vigore ed in vendita in negozi, bar, pizzerie e chioschi, ma anche attraverso un’App facilmente scaricabile su qualsiasi smartphone. Utilizzando l’applicazione, ogni turista o cittadino comincerà con il risparmiare tempo, in quanto con EasyPark, ricaricabile con carta di credito, avranno sempre il pieno controllo della loro sessione di sosta. Si può iniziare comodamente la sosta senza la necessità di avere a disposizione delle monete, verificare sempre l’inizio e la fine del periodo corrisposto ovunque ci si trovi, evitare multe in prossimità della scadenza, prolungando la sosta, o scegliere di pagare in qualsiasi momento un parcheggio, grazie all’inserimento del semplice codice di Lierna, reperibile nella stessa App.

I pagamenti con questa App servono per tutti i parcheggi blu di Lierna infatti EasyPark geolocalizza in automatico il posto dove si trova il conducente. Quest’ultimo si deve limitare ad inserire la targa del proprio veicolo nell’applicazione e pagare il tempo che gli necessita. “Con questo nuovo sistema l’amministrazione comunale di Lierna, desiderosa di realizzare un paese sempre più vivibile e smart, vuole anche questa volta andare incontro alle esigenze di tutti. Siamo convinti, che l’innovazione può funzionare solo se in concreto si attua una semplificazione e flessibilità di servizi” conclude il primo cittadino.