Calcio. Per il salto di qualità Mandello sceglie mister Claudio Sesti

13 Giugno 2020 | Mandello, Sport

MANDELLO DEL LARIO – Nonostante l’emergenza sanitaria lo staff tecnico e dirigenziale della sezione calcio della Polisportiva Mandello si è mossa con grande criterio e rapidità per costruire qualcosa di importante per la prossima stagione 2020-2021. Il Mandello quindi innesta il primo vero colpo per la prossima stagione. Sulla panchina della prima squadra, iscritta al campionato di Seconda categoria, siederà infatti Claudio Sesti.

“Diamo il benvenuto a Claudio – commenta l’ex allenatore Omar Pelacchi che ritornerà a ricoprire il ruolo di dirigente insieme a Matteo Mainetti – consapevoli che abbiamo fatto una scelta mirata per cercare di essere competitivi per la prossima stagione. A Claudio daremo tutto il nostro appoggio per iniziare una nuova avventura”.

Dietro all’arrivo di Sesti, ex giocatore della Calcio Lecco, la mano del ds Fabio Bartesaghi: “Conosciamo la professionalità di Claudio, consapevoli che Sesti sia l’allenatore giusto per il Mandello. Oltre ad una grande esperienza calcistica, sa valorizzare i giovani e sa convinto che metterà a disposizione della società e del gruppo tutte le sue competenze e professionalità, per poter far disputare al Mandello un ottimo campionato”.

Claudio Sesti, nato il 31 gennaio 1981 a Lecco e residente a Valmadrera, ha una lunga esperienza nella Calcio Lecco e si presenta con queste parole: “Ho fatto tutta la trafila giovanile nel Calcio Lecco e a 16 anni ho debuttato in prima squadra, nel campionato di C1, contro il Lumezzane, prendendo il posto di Luca Saudati. È stato sicuramente il momento più importante della mia carriera calcistica”. Dopo circa una cinquantina di presenze con la maglia bluceleste, Sesti è passato alla Sestrese (D), al Sondrio (Eccellenza), al Merate (Eccellenza), alla Casatese (Promozione) e al Dubino (Prima categoria), per iniziare il suo percorso di allenatore con la Juniores nel Vercurago e poi l’Ac Victoria.

“Conosco molto bene la realtà calcistica mandellese – prosegue il nuovo mister -, è un polo importante ed ha una storia altrettanto importante. Sono molto contento di iniziare questa avventura, consapevole che ho a fianco uno staff dirigenziale competente. Sto iniziando una grande esperienza sul piano personale e darò il massimo di me stesso. Voglio fare bene, voglio dare il mio contributo per centrare traguardi importanti. Lo chiede la società e lo vuole ovviamente anche il sottoscritto. Forza Mandello”.