Perledo. Metanizzazione, partono i lavori: le chiusure stradali

20 Ottobre 2020 | Economia, Perledo/Esino, Politica

PERLEDO – L’amministrazione Comunale di Perledo ha emanato in questi giorni l’ordinanza per la chiusura della Strada del Verde, da Riva di Gittana al bivio per Gittana, da mercoledì 21 ottobre per due settimane, per consentire gli stacchi dalla tubazione principale per gli allacciamenti futuri al gas metano.

In questa fase dei lavori la chiusura sarà parziale, dalle 8 alle 17.30, solo dei giorni feriali.

Con l’operazione ha inizio la metanizzazione di tutto il Comune di Perledo, opera attesa da molti anni e ora al nastro di partenza.

Sui programmi di sviluppo della rete parla l’artefice di tutti gli accordi, il delegato dal sindaco per la metanizzazione – nonché capogruppo di maggioranza – Marino Maglia: “È stata dura ma ce l’abbiamo fatta, grazie a Lereti distribuzione gas, società gestore della rete, l’Istituto Sacra famiglia, principale utente, e la determinazione dell’amministrazione comunale, siamo riusciti in breve tempo a superare tutti gli scogli burocratici e con un lavoro impegnativo anche durante il fermo per la pandemia, siamo riusciti a programmare e progettare tutta la rete. Lo scorso mese di luglio abbiamo lanciato un sondaggio nel nostro Comune per avere una visione reale dei possibili utenti e il risultato è stato sorprendente, circa 600 richieste”.

Il programma dei lavori prevede l’allaccio dal tubo già esistente da Riva di Gittana sino al bivio per Gittana per tutte le abitazioni, successivamente la posa della tubazione in media pressione, da Gittana sino al piazzale antistante l’Istituto Sacra Famiglia e i relativi stacchi che serviranno le Frazioni di Cestaglia e Regoledo. Inoltre dal bivio tra la Strada del Verde e la via alla Cava Alta si proseguirà nella posa delle tubazioni in direzione Perledo.

“Questo intervento – aggiunge Maglia – è previsto per il 2020, nel ’21 la società darà seguito al secondo step operativo, che sarà programmato in accordo con l’amministrazione anche in base ai risultati del sondaggio. Chiedo scusa per i disagi che i cittadini potranno avere per gli spostamenti ma possiamo dire che, in cambio, in 4/5 anni avremo la metanizzazione di tutto il Comune”.