ESINO LARIO – “Un piccolo sogno portato a casa“: così commenta la sua impresa il 21enne primalunese Gabriele Scaioli, in grado di scollinare ben venti volte sul passo Agueglio in sella alla sua bicicletta per completare l’Everesting, sfida che prevede di percorrere il dislivello della montagna più alta del mondo, 8848 metri.

E, alla fine del percorso, la cosa che rende l’impresa ancor più speciale: una dedica importante al grande amico Matteo “Piga“, sedicenne scomparso dopo un incidente in moto, la cui fotografia ha dato compagnia e forza al primalunese per tutti i chilometri percorsi.

> CONTINUA A LEGGERE su

L’IMPRESA DI GABRIELE: 20 VOLTE IL PASSO AGUEGLIO IN RICORDO DI “PIGA”

 

0Shares