MANDELLO DEL LARIO – Nonostante il Motoraduno del Centenario Guzzi sia stato rimandato all’anno prossimo, nelle vetrine di Mandello sono comparse motociclette dello storico marchio, segno dell’attaccamento e della riconoscenza che i cittadini portano alla fabbrica che ha dato tanto lustro a Mandello.

“Il nostro territorio è talmente bello e ha così tanto da offrire – spiega Silvia Nessi, assessore al Turismo e al Commercio di Mandello del Lario – che i turisti e i motociclisti non hanno voluto rinunciare a trascorrere qualche giorno di vacanza nella nostra città e nei suoi dintorni. Ho voluto quindi coordinare le due cose realizzando, con il prezioso aiuto della consigliera comunale Francesca Venini e del grafico Paolo Vallara, una cartina che riporti un percorso da seguire a piedi tra una vetrina e l’altra in un ideale museo diffuso, itinerante. Abbiamo voluto denominare questo progetto “LA-QUI-LA” in onore del simbolo della casa motociclistica e giocando con la lingua italiana e i suoi avverbi”.

Hanno aderito al progetto ben 48 attività commerciali di ogni genere, inclusi i negozi o i pubblici esercizi che, non avendo spazio in vetrina per una motocicletta, espongono stampe con le fotografie scattate a Mandello dai fotografi Carlo Zuccoli e Carlo Borlenghi per la mostra “I 100 anni dell’aquila” che è tornata in questi giorni nuovamente visitabile sul viale dei giardini.

Le mappe verranno distribuite a partire da domani, mercoledì, tramite le strutture ricettive del territorio, gli esercizi commerciali e l’InfoPoint di Piazza Italia.

0Shares