MANDELLO DEL LARIO – “Il marchio Moto Guzzi è in ottima salute, abbiamo toccato il record di vendite e resterà in Italia per i prossimi 100 anni”. Sono le parole di Michele Colaninno, responsabile sviluppo e innovazione del gruppo Piaggio, presentando il progetto di ristrutturazione della nuova fabbrica.

Ideato dall’archistar statunitense Greg Lynn, il progetto prevede, insieme allo stabilimento, nuovi spazi congressuali, destinati ad eventi interni ed esterni, oltre a un albergo e un ristorante che rendono completa l’offerta di accoglienza per visitatori attesi da tutto il mondo. I lavori saranno avviati entro il 2021, e saranno completati nella prima metà del 2025.

La Guzzi appartiene alla Piaggio dal 2004 durante i quali “abbiamo ricostruito dalle macerie – ha spiegato Colaninno – e con i risultati molto positivi raggiunti oggi non ci poniamo più nessun limite. Guzzi deve volare nel mondo, non sarà facile ma non temiamo il confronto né col Giappone né con gli Stati Uniti”.

Oltre alla nuova casa dell’Aquila, a sorpresa, è stata rivelata anche la nuovissima Guzzi V100 con un propulsore inedito con raffreddato a liquido e una potenza tra i 110 e i 120 cavalli. Altre novità, la moto è dotata di quickshifter e di aerodinamica attiva, ovvero un cupolino che si alza automaticamente col crescere della velocità e due alette laterali per gestire i flussi.

0Shares