DELEBIO – La Latteria Sociale Valtellina chiude il 2020 positivamente, con un maggior quantitativo di latte lavorato, 35 milioni di litri, e un aumento di fatturato a 33,3 milioni di euro assicurando al contempo agli allevatori una remunerazione del latte più alta di oltre il 6% rispetto al 2019, pagandolo il 30% in più della media lombarda.

“Come consiglio di amministrazione – evidenzia il presidente Armando Acquistapace – siamo molto soddisfatti per i risultati ottenuti nonostante le difficoltà: la remunerazione assicurata ai soci è addirittura superiore rispetto al 2019. Questo è il nostro successo: garantire i soci e gli altri conferenti nei pagamenti mensili puntuali con una buona redditività, affinché possano lavorare con tranquillità, guardare con ottimismo al futuro e investire nelle loro aziende”.

Nel corso del 2020 la cooperativa con sede a Delebio ha raccolto complessivamente oltre 35 milioni di litri di latte, di cui il 97,33% di latte vaccino e il 2,67% di latte caprino, da 117 aziende agricole del territorio compreso tra la Valtellina, la Valchiavenna, l’Alto lago comasco e il Triangolo lariano. Il latte raccolto è stato trasformato presso i caseifici aziendali in aumento del 4,64% rispetto al 2019. Alla produzione di latte alimentare sono stati destinati 5,3 milioni di litri di latte.

> CONTINUA A LEGGERE su

 

 

0Shares