Val Varrone. Dalla Regione un voto per premiare le aggregazioni

24 Maggio 2017 | Politica, Valvarrone

MILANO – Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato nell’ultima seduta, all’interno del pdl semplificazione, una modifica alla Legge Regionale 19/2008 “Riordino delle Comunità montane della Lombardia, disciplina delle unioni di comuni lombarde e sostegno all’esercizio associato di funzioni e servizi comunali”.

La modifica è finalizzata a sostenere i comuni che, ad esito di una esperienza di gestione associata in Unione, a maggioranza pervengano alla fusione (prima la norma prevedeva che tutti i comuni andassero a fusione). I cittadini dei comuni coinvolti saranno a chiamati ad esprime il loro parere al percorso di fusione attraverso un referendum che si terrà ad ottobre.

Una modifica che va a vantaggio delle vicende della Val Varrone. Con questa modifica infatti verrà erogato un contributo una tantum al nuovo comune che come previsto nascerà dalla fusione di Introzzo, Tremenico e Vestreno, tre dei comuni che formavano parte dell’Unione della Val Varrone, insieme al Comune di Sueglio che al contrario non parteciperà alla nuova realtà.

“Non possiamo che essere soddisfatti – dichiarano i sindaci  di Introzzo, Tremenico e Vestreno – e ringraziamo il sottosegretario Daniele Nava ed il Consiglio regionale per aver dimostrato, ancora una volta, una grande attenzione alle esigenze del territorio, in modo particolare per i nostri piccoli comuni”.