COLICO – È un uomo di 78 anni il responsabile del clamoroso contromano tra Colico e Chiavenna avvenuto nel pomeriggio dello scorso 5 ottobre e “immortalato” dalla dashcam sul furgone commerciale di un 32enne canturino.

Il fatto era stato segnalato alla Polizia da alcuni automobilisti; una pattuglia della Stradale di Sondrio aveva controllato l’episodio, con esito negativo. Nei giorni successivi gli investigatori della Polstrada valtellinese  hanno acquisito i filmati delle telecamere poste lungo il tratto interessato, la cui visione ha consentito di identificare il proprietario della Ford Fiesta arancione – riuscendo a renderne leggibile la targa.

La visita dei poliziotti nell’abitazione dell’anziano proprietario della Fiesta ha portato alla “confessione” del distratto conducente. In particolare, dopo essersi accorto che stava procedendo contromano, il guidatore ha arrestato la marcia dell’auto all’altezza dell’immissione della rampa sul tracciato della SS36, decidendo poi di riprendere lentamente il viaggio per qualche chilometro fino a quando, all’altezza di una piazzola di emergenza, ha fatto inversione di marcia per riprendere il giusto senso di circolazione.

Gli agenti gli hanno contestato l’infrazione del codice della strada per guida contromano e ritirato la patente.

RedCro

LEGGI ANCHE:

Video. Le clamorose immagini del contromano in Superstrada

Intervista. Parla Andrea, il canturino che ha evitato l’impatto contromano

0Shares