BELLANO – Avevano fatto scoppiare una rissa, ora il pm Caterina Scarselli chiede otto mesi per N.R. e cinque mesi per gli altri sei coinvolti (W.L.C., D.A., I.R., A.C., M.M., J.M.N.). Il fatto risale al 2012 e ha come cornice il bar Centrale sul lungolago bellanese: un gruppo di avventori sudamericani è entrato nel locale e ha dato il via al pestaggio. Per le lesioni era stata chiamata anche la squadra dei soccorsi.

Martedì, al tribunale di Lecco, il pubblico ministero ha espresso la richiesta di pena al giudice monocratico Enrico Manzi. A tali richieste hanno risposto i difensori chiedendo l’assoluzione o il minimo della pena dal momento che – come ha fatto notare l’avvocato Fabrizio Consoloni – non vi sono prove certe di quanto accaduto.

La prossima udienza è stata programmata per il 18 giugno: in quella sede emergerà la sentenza.

 

 

0Shares