Bellano. Storia di un lampione e di “ordinaria” amministrazione

11 febbraio 2018 | Bellano

BELLANO – “Eccovi la storia di un lampione… che per vent’anni ha illuminato dei rovi con spreco di corrente elettrica. Poi un giorno il nostro assessore Pierfranco Pandiani passando su quella mulattiera ha notato l’assurdità e ha fatto sì che a costo zero ora un nuovo lampione illumini una pubblica mulattiera lasciata all’oscuro fino ad ora”.

Con fare anche un po’ ironico sono gli amministratori di Bellano che raccontano la vicenda che ha dell’assurdo e l’intervento minimale per porvi rimedio.

Una spiegazione sulla presenza di quel lampione c’è, ed è riconducibile all’alluvione del 1997 che distrusse la mulattiera che dalla Provinciale saliva verso Oro. “Si salvò solo il lampione A – spiega Pandiani -. Successivamente sorse su un percorso diverso la nuova strada, ed il lampione A continuò però ad illuminare la valle e i rovi che in 20anni la riempirono”. 

Onore al lampione A che mi ha ricordato quel soldato giapponese che 30 anni dopo la fine della guerra ha continuato a mantenere e difendere la propria posizione” scherza Pandiani dopo aver acceso il punto luce B sul tracciato attuale.