BELLANO/VENDROGNO – Con la presa d’atto della delibera in materia (il voto ieri in consiglio regionale) da parte dei due Comuni interessati, sabato – alle 18 a Vendrogno, un’ora dopo a Bellano – si concluderà l’iter dell’attesa fusione tra le due amministrazioni locali, con l’incorporazione del paese della Muggiasca nel municipio bellanese.

Dopodiché, la chiusura formale della pratica verrà sancita dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia (il “Burl“), del Decreto del Pirellone che ufficializzerà la nascita del nuovo Comune unico, al debutto il 1° gennaio del 2020.

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci di Bellano e Vendrogno Antonio Rusconi e Leonardo Enicanti e dal consigliere regionale Mauro Piazza per una operazione terminata in anticipo rispetto al previsto e senza incidenti di percorso, passando anche attraverso il referendum di settembre che ha sancito in entrambi i paesi protagonisti la volontà popolare e non solo politica di accorpare le amministrazioni.

 

RedPol

.

LEGGI ANCHE

Referendum. Vincono i “sì”, buona l’affluenza: 50% a Vendrogno

 

Bellano/Vendrogno. La foto storica, dopo il referendum i consigli comunali uniti

 

 

 

0Shares