VALSASSINA – Un sabato movimentato per quanto riguarda il soccorso montano: il primo intervento di giornata, effettuato da Vigili del Fuoco e Cnsas, si è rivelato essere un falso allarme ai Piani dei Resinelli, lungo il sentiero che raggiunge il rifugio Rosalba e prosegue poi verso la vetta della Grignetta.

Stando alle ricostruzioni dei fatti, alcuni escursionisti avevano segnalato delle grida d’aiuto provenienti dal sentiero. Le ronde dei soccorritori, compreso l’elicottero Drago in azione, non hanno però individuato alcuna persona in pericolo, pertanto le squadre intervenute si sono ritirate a mani vuote.

Più impegnativo invece il recupero di un ferito lieve sui monti di Premana: le forti correnti d’aria non permettevano un sicuro intervento con il velivolo dei Vigili del Fuoco, dunque è entrato in azione l’elisoccorso di Milano che ha trasportato la persona all’ospedale di Morbegno.

Elicottero di Milano protagonista anche dell’intervento più impegnativo di giornata, andato in scena in prossimità dei piani di Bobbio. Troppo gravi le condizioni del 61enne precipitato sullo Zucco Barbesino, deceduto nel primo pomeriggio.

0Shares