Calcio a 5. Derviese sconfitta al debutto, 8-5 con la più quotata Leon

14 Settembre 2019 | Dervio, Sport

BURAGO DI MOLGORA (MB) – Una Derviese orfana degli squalificati Lanfranconi e Benanti, con Randazzo fermo ai box, esordisce con una sconfitta per 8-5 in serie C1 al cospetto della Leon, ex Vimercatese Oreno, formazione con ambizioni di alta classifica. Un match che si sapeva già essere molto difficile da affrontare. La Derviese ha comunque onorato l’esordio in una categoria dove tutte le partite saranno una finale. Ottime le prestazioni dei giovani, tra le quali spiccano quella di Curioni (doppietta) ed Ottonello, instancabile.

LA CRONACA

L’avvio gela i gialloblù. Al primo minuto Costantino trova il gol grazie ad una deviazione che sorprende Mouatamid. Al vantaggio locale risponde Ottonello, che lanciato in porta da Pandiani scalda le mani a Quatti. Al 4′ arriva il raddoppio brianzolo, a siglarlo Valerio, che lascia sul posto Barindelli ed infila l’estremo lariano per la seconda volta. Il 2-0 scuote gli uomini di Cornaggia che, grazie ad un rasoterra su calcio piazzato di capitan Raimondi, trovano il gol che accorcia le distanze. La Derviese prova a scrollarsi di dosso la paura dell’esordio in C1, ma a prendere il largo sono nuovamente i padroni di casa. Il tris lo cala Pisante, che con troppa facilità si accentra e fredda Mouatamid dalla distanza: 3-1. La seconda metà di frazione è giocata sostanzialmente alla pari, con Pandiani che si divora un gol da metri zero e Valerio che marca la doppietta personale sfruttando un’uscita a vuoto di Raimondi. La Leon tira i remi in barca e nel finale Vaninetti, servito da Ottonello, spedisce sotto la traversa il 4-2. Nel finale il n.11 gialloblù sale in cattedra, esaltando i riflessi del portiere brianzolo in un paio di occasioni.

La buonissima prestazione della Derviese nel corso del primo tempo viene subito spenta da un avvio da urlo della Leon. Nel giro di 7 minuti Costantino ne fa tre, con una difesa lariana tutt’altro che di ferro. Il 7-2 raffredda e non poco gli animi della squadra lecchese, che al 10′ trova comunque la forza di siglare la terza rete del match, con una bella deviazione sottomisura di Ottonello, su tiro-cross di Vaninetti. A metà ripresa resta in inferiorità numerica la Leon, con Pirovano che salva di mano sulla linea: dal dischetto Curioni, all’esordio assoluto, sigla il 7-4. Del Gaudio, due minuti dopo, trova un bellissimo tocco sotto che beffa Mouatamid per il +4 brianzolo. Il finale è rocambolesco. Al 17′ trova anzitempo la via degli spogliatoi il portiere di casa, Quatti, che stende Nick Raimondi in area. Vaninetti dai sei metri centra però il palo. A due minuti dal termine i gialloblù hanno tre tiri liberi a disposizione. Dal dischetto, in ordine cronologico vanno: Curioni, che si fa parare la conclusione; capitan Raimondi, che spedisce a lato ed ancora lo stesso Curioni, che stavolta fa centro per il definitvo 8-5

TABELLINO

Derviese: Gilardi, Mouatamid, Barindelli, Raimondi M., Raimondi N., Spiller, Curioni, Ciampitti, Locatelli, Ottonello, Vaninetti – all. Cornaggia.

Leon: Giraldini, Pisante, Mezzani, Pirovano, Rinaldi, Squillace, Valerio, Costantino, Pordenon, Paloschi, Del Gaudio, Quatti – all. Ghinzani.

Ammoniti Derviese: Locatelli
Ammoniti Leon: —
Espulsi: Quatti, Priovano (Leon)