Calcio a 5. La Derviese ci crede e porta a casa la sfida di coppa

26 Settembre 2019 | Dervio, Sport

DERVIO – Nuova partita al cardiopalma alla “Bombonera” con la Derviese che trova la prima gioia stagionale imponendosi per 9-7 sull’Ac Mazzo 1980, nella gara valida per l’andata degli ottavi di coppa di Serie C1. Una partita giocata ad intensità molto elevata, dove ha vinto chi ha avuto più grinta e più voglia di portare a casa la vittoria.

LA CRONACA

Avvio perentorio dei padroni di casa che a due minuti dal fischio d’inizio si portano avanti con un diagonale all’angolino di Benanti. Il vantaggio dura poco, con il pareggio di Supino: 1-1. La Derviese sbanda e subisce il sorpasso: troppo facile l’assist di Basile per la doppietta di Supino a porta semi-sguarnita. Sale in cattedra Vaninetti, che al 9′ fa 2-2 con la specialità della casa: rasoterra a incrociare. I gialloblu creano ma sprecano. I milanesi sono cinici e allungano di due reti con i gol di Supino (tris per lui) – con un tiro da fuori – e Mariani, che devia verso la porta un tiro-cross.
Da metà tempo in poi i Cornaggia boys cercano di imporre il proprio gioco e mettono alle strette gli ospiti. Al 13′ è il portiere Gilardi a freddare il “collega” Galletta dalla distanza. Il -1 mette in apprensione la retroguardia avversaria, che subisce almeno tre nitide palle gol sprecate dalla Derviese. A pareggiare i conti ci deve pensare capitan Raimondi, che su calcio piazzato fa 4-4. Il finale è piuttosto caotico, con il nuovo vantaggio gialloblu, sempre con Raimondi e sempre su punizione e la pronta risposta del Mazzo, con Ratta: 5-5. Quasi alla sirena Curioni fallisce un tiro libero.

I primi dieci minuti di gioco sono tutti di marca lariana. Ottonello è il più pericoloso, ma Galletta si erge a difesa della sua porta e la mantiene inviolata. Al 12′, nel momento migliore della Derviese, arriva il 5-6 firmato Vignola, che sfrutta un errore in ripartenza di Locatelli. I gialloblu sono però in palla e continuano a macinare gioco. Al 14′ Barindelli trova il giusto pertugio spedendo la sfera tra palo e portiere. Due minuti più tardi è Vaninetti ad infilare sotto le gambe Galletta per il 7-6. Mouatamid, subentrano a Gilardi nella ripresa, salva tutto sul contropiede in solitaria di Ratta e sul capovolgimento di fronte Pandiani, appena entrato, gela il Mazzo, con un tiro al volo che lascia immobile l’estremo difensore. L’8-6 sembra cosa fatta, ma Guarnaccia si libera dalla marcatura di Raimondi e infila sul secondo palo il -1 per i suoi. A pochi secondi dal fischio finale arriva il rocambolesco 9-7, con un rilancio di Raimondi letto male dalla difesa milanese, che termina a sorpresa oltre la linea.

 

FORMAZIONI

Derviese: Gilardi, Mouatamid, Barindelli, Raimondi M., Benanti, Spiller, Curioni, Ciampitti, Locatelli, Ottonello, Vaninetti, Pandiani – all. Cornaggia.

Mazzo: Galletta, Basile, Ferrara, Diano, Nocera, Supino, Vignola, Ratta, Lorenzi, Tenca, Guarnaccia, Mariani- all. Stasio

Ammoniti Derviese: Locatelli, Vaninetti, Benanti
Ammoniti Mazzo:
Espulsi: —