Dervio. Novità sui parcheggi: si pagherà sempre ma meno

8 Dicembre 2019 | Dervio

DERVIO – Come promesso in campagna elettorale l’amministrazione ha iniziato il processo di modifica dei parcheggi blu e della viabilità pedonale. 

Visibile da questi giorni la nuova segnaletica orizzontale nel borgo di Corenno Plinio. Le aree di sosta sotto le mura del castello sono stati spostate di circa un metro verso la sede stradale, istituendo così un passaggio pedonale sicuro. “C’è stata segnalata la pericolosità del transito dei pedoni in quel tratto – commenta il sindaco – e siamo intervenuti”. La gravità della situazione stava nell’irregolarità della zona sotto gli alberi che obbligava molti persone, soprattutto a passeggini ed anziani, a dover letteralmente camminare in strada. Invece ora il tutto risulta lontano dal traffico della Provinciale, passando nel lato interno verso le mura, sebbene non del tutto sicuro visto lo stato in cui versa l’asfalto in quel tratto.

A breve verranno anche installati dei paletti di delimitazione e delle catene che impediranno agli automobilisti di invadere, durante le manovre, il tratto delimitato dalla segnaletica orizzontale. Inoltre sono stati istituiti tre spazzi bianchi adibiti alla sosta dei motocicli che prima non era regolamentata. Per non penalizzare l’unica attività ancora aperta nella frazione, La Taverna del Cartello, verrà istituita che nella fascia oraria di pranzo non sarà obbligatorio il pagamento del parcheggio.

In tutto il paese, e non solo nella frazione rivolta a nord, verranno convertite le aree di sosta libere in parcheggi a pagamento, prima della stagione estiva. 

In base all’articolo 7, comma 8 del Codice della Strada, il Comune può istituire queste zone, ma in base alla circolare n. 1712, datata 30 marzo 2012 dovrà impegnarsi a crearne altre libere per un numero congruo e nelle vicinanze. “Ora resta da interpretare quello che intende la legge – spiega Cassinelli – per congruo e vicino”.

Ai residenti che saranno interessati verranno rilasciati del pass che permetteranno il parcheggio libero anche nelle zone contrassegnate in blu. Questo sistema è già in atto da anni, per le poche decine di residenti nelle vie attualmente a posti blu e per un costo di 30 euro, ma l’amministrazione ha deciso di portare la “tassa” a 10 euro. Per quanto riguarda i proprietari di seconde case il costo della cedola sarà più alto.

Modifica sostanziale sarà l’estensione annuale dell’obbligo di pagamento della sosta, che ad oggi era ristretto ai periodi estivi.

Michela Riva