Bellano. La videosorveglianza come risposta concreta al bisogno di sicurezza

19 Gennaio 2019 | Bellano, Lario, Valvarrone

BELLANO/VENDROGNO – I cittadini di Bellano e Vendrogno potranno dormire presto sonni più tranquilli. Infatti, è già stato approvato e appaltato il progetto che prevede un sistema moderno di videosorveglianza nei due Comuni, così da rendere più sicuri i due paesi. Nelle prossime settimane verrà implementato con ulteriori fondi ed entro la primavera l’esteso territorio di Bellano e Vendrogno (circa 25 kmq) sarà protetto da un modernissimo sistema di videosorveglianza. Proprio venerdì il gruppo consiliare di minoranza – “Bellano Bella” – aveva scritto una lettera in cui sollecitava la maggioranza a prendere provvedimenti in questo senso.

“Verranno installate – spiega il sindaco Antonio Rusconi – le prime telecamere con lettura targhe a Bellano, con lo scopo di garantire maggior sicurezza ai nostri concittadini. Il sistema permetterà di controllare le auto in entrata ed uscita attraverso tutte le strade che attraversano i paesi di Bellano e Vendrogno, un deterrente importante per i furti che storicamente colpiscono il nostro territorio. Trova quindi finalmente realizzazione un’opera richiesta da anni dai cittadini, spesso oggetto di promesse elettorali ma mai portata a compimento. La nostra amministrazione dimostra ancora una volta di preferire i fatti alle parole, progetti completi ed efficaci rispetto a progetti malfatti da campagna elettorale, tanto che il progetto che abbiamo predisposto e che verrà realizzato ha già raccolto il plauso del comandante dei carabinieri di Bellano, del comandante provinciale dei carabinieri e del comandante provinciale della polizia stradale”.

“L’impianto di videosorveglianza con lettura targhe – spiega il vicesindaco e assessore al bilancio Thomas Denti – avrà un costo di circa 72mila euro, coprirà l’intero territorio dell’unione dei comuni di Bellano e Vendrogno e in parte sarà finanziato proprio dal contributo straordinario 2019 dell’unione. La sicurezza dei cittadini è certamente una priorità condivisa da tutti, oggi come in passato, e siamo felici di poter trasformare finalmente in realtà questa priorità per il nostro paese”.

Il progetto prevede che tutti i siti con lettura targhe avranno licenza ministeriale per assicurazioni e revisioni. Nel comando di polizia locale del municipio sarà ubicata la sala regia, composta da una nuova workstation con il software di lettura targhe integrato col database ministeriale. Il municipio sarà dotato di ponti radio per la raccolta degli streaming video e sarà installata in facciata una telecamera ambientale; in piazza T. Grossi sarà installata una telecamera con funzionalità auto-tracking per il controllo della stessa piazza e dell’imbarcadero. Ai Giardini pubblici di “Puncia” due telecamere ambientali così come nell’area Palasole. In via Martiri della Libertà (inizio ZTL) Saranno installate due telecamere: un’ambientale e una lettura targhe. Altri punti in cui verranno installate telecamere sono la zona delle scuole, nelle piazze Santa Marta e San Giorgio, per un totale di 10 telecamere ambientali e due telecamere lettura targhe.

Venendo ai punti di accesso al paese, saranno ben 8 i punti presidiati, vale a dire in via per Lecco e in via Per Colico sulla SP 72 a Lago, a Bonzeno in corrispondenza degli svincoli della SS36, a Portone alle due estremità delle provinciali per Taceno e Parlasco, e a Vendrogno in località Mornico (direzione Casargo) e Comasira (direzione Taceno). In tutti i siti sarà installata una telecamera di lettura targhe per il controllo veicolare.