BELLANO – Si è concluso con un piacevole giro in “Lucia” il laboratorio di fotografia Scopriamo il territorio, destinato agli alunni della scuola potenziata e ai loro compagni delle classi quinte dell’Istituto Monsignor Luigi Vitali di Bellano. Il progetto, organizzato dagli educatori della cooperativa Sineresi Lara Cagliani, Laura Ambrosioni, Mara Vitali ed Elisabetta Vitali e concordato con gli insegnanti, si è articolato in 5 uscite per i ragazzi, in piccoli gruppi, alla scoperta del paese lariano e delle sue ricchezze, con l’intento di sperimentarsi fotografi imparando ad utilizzare la macchina fotografica.

Durante la prima uscita gli alunni, accompagnati dagli educatori, si sono recati a visitare le chiese del paese: San Nazaro e Celso, Santa Marta, San Rocco e la chiesa sconsacrata di San Nicolao.

Il secondo appuntamento ha riguardato l’esplorazione dei monumenti presenti in centro paese: le statue di Tommaso Grossi, Sigismondo Boldoni, il Cimitero monumentale e il Parco delle Rimembranze.

I piccoli fotografi sono stati poi accompagnati a scoprire l’Orrido di Bellano e sono rimasti davvero affascinati dall’esplosione di acqua all’interno delle gole scavate nella roccia e nella vegetazione presente.

La penultima uscita ha avuto come oggetto di interesse i servizi offerti dal borgo lariano: la stazione ferroviaria, l’imbarcadero, le poste, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri, il Comune, la Polizia locale, la biblioteca e il Soccorso Bellanese.

Infine i ragazzi hanno avuto la possibilità di osservare il paese da una prospettiva inusuale: direttamente dal lago. Infatti, grazie alla collaborazione del Comune di Bellano e l’associazione “I Laghee”, il gruppo di bimbi delle classi quinte elementari e i ragazzi della sezione Potenziata accompagnati dagli educatori, sono stati trasportati sulle caratteristica imbarcazione “Lucia” e hanno quindi potuto fotografare Bellano e il suo lago.

0Shares