Esino. Lettera aperta per il presepe vivente: “L’unione fa la forza”

7 Gennaio 2019 | Lario, Perledo/Esino

ESINO LARIO – Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta agli organizzatori del presepe vivente di Esino Lario giunta alla nostra redazione.

Quello che ho da dirvi è semplicemente un grazie, un grazie che viene dal cuore, oltre a tanti, tanti complimenti naturalmente. Grazie per la bellissima e sempre rinnovata realizzazione che riesce ogni volta ad incantare grandi e piccini e a far vivere momenti magici, in un’atmosfera quasi surreale che trasporta indietro nel tempo, che tu lo voglia oppure no. Ma questo non basta.

Grazie anche per mantenere viva la tradizione in un paese che crede e fonda il proprio futuro nelle sue radici per trarre linfa vitale, con caparbietà e senso di rispetto. Grazie anche per lo spirito di collaborazione e di solidarietà che si respira aggirandosi nei vicoli, reali o fittizi che siano: l’esperienza dell’adulto che sostiene e incoraggia l’entusiasmo del giovane.

Grazie anche per la determinazione e la voglia di portare avanti con coraggio un progetto, nonostante le difficoltà e gli imprevisti, quest’anno anche di carattere meteorologico, dato il forte vento che più volte vi ha costretti a ricominciare da capo. Grazie anche per lo spirito di accoglienza che anima l’iniziativa e che fa sentire l’ospite a proprio agio. 

Grazie anche per aver dimostrato ancora una volta che l’unione fa la forza, da sempre il contributo, seppur minimo, di ciascuno determina la realizzazione di grandi opere. Grazie quindi per aver portato avanti tutti questi valori che danno senso e importanza all’ iniziativa perché possano essere d’esempio a chiunque, anche a chi ha perso la voglia di credere che un domani migliore si può e si deve costruire.

All’anno prossimo!

Un visitatore soddisfatto