Ad

Mandello. Da tutto il globo per il mito Guzzi, che torna in pista

12 Settembre 2016 | Eventi, Lario, Mandello, Sport

MANDELLO DEL LARIO – 25mila guzzisti da ogni angolo del pianeta si sono stretti nel weekend attorno al nido delle leggendarie aquile. Dagli States e dalla Cina, dall’Australia e da tutti i paesi del vecchio continente, nessuno ha rinunciato a festeggiare il 95esimo compleanno dello stabilimento della Moto Guzzi.

esposizione-moto-guzzi-2016_2_fbFondata nel 1921 da Carlo Guzzi e Giorgio Parodi, la casa lariana oggi di proprietà Piaggio guarda già al centenario e lo fa annunciando il ritorno alle corse. Una voce sempre più insistente e che nel fine settimana ha trovato conferma: “Vantiamo un passato sportivo di grandissimo valore, un’eredità straordinaria che ci spinge a pensare a un ritorno alle gare” le parole di Davide Zanoni, direttore marketing e comunicazione Piaggio, che da Misano rimbalzano sulle rive del Lario.

E ripensare ai fasti dei 15 titoli iridati ha reso ancor più unica la festa mandellese. Piacevolmente interminabili le code al museo storico della Moto Guzzi, poi le visite alla linea di montaggio e alla prima galleria del vento pensata per le moto, e ancora cibo e musica, prove su strada e novità, come la MGX-21, vera star della tre giorni.