DERVIO – “Nessun Comune è un’isola, siamo tutti connessi” dichiara, parafrasando John Donne, il sindaco di Bellano Antonio Rusconi.

In mattinata alla sala congressi di Dervio l’importante incontro in cui si è discusso delle realizzazioni future: dal tanto agognato peduncolo di Dervio e di Piona alla sistemazione della galleria Monte Piazzo.

“Gli interventi che verranno effettuati vanno oltre il personalismo del singolo Comune, bisogna risolvere i problemi facendo fronte comune insieme alla Provincia, alla Regione e ad Anas” dichiara Stefano  Cassinelli sindaco di Dervio e padrone di casa. “Il rifacimento degli svincoli non permetterà solamente l’alleggerimento del traffico ma sarà anche una sicurezza per il futuro in caso di necessità di chiudere la superstrada”

“La diminuzione del traffico sarà un vantaggio non solo nell’ambito della viabilità ma anche in termini di salute dei cittadini” aggiunge il sindaco di Colico Monica Gilardi.

L’opera maggiore sarà il peduncolo di Dervio; la rotatoria già esistente verrà ampliata, fino a raggiungere il diametro di 28 metri.

Dopo i recenti disagi causati dalla chiusura della SS36, il peduncolo è necessario per non congestionare di nuovo l’SP72 – quindi i vecchi progetti sono variati, per creare un nuovo e più idoneo innesto nella Provinciale. Inoltre anche l’attraversamento della linea ferroviaria avverrà in galleria e non in sovrappasso come era stato inizialmente progettato.

Si preventiva un costo attorno ai 25 milioni di euro e si stimano 540 giorni per la realizzazione.

Lo svincolo di Piona eviterà l’attraversamento del centro paese da parte del traffico leggero e pesante, sia settimanale sia festivo. Verranno realizzate due rampe: una d’ingresso della Statale in direzione Sondrio e una d’uscita verso il centro di Colico. Sarà necessaria la costruzione di una rotatoria e la deviazione delle attuali rampe di uscita in provenienza da Milano e di immissione sulla SS36, per fare spazio alle nuove rampe. In attuazione del patto per la Lombardia, la Regione ha inserito l’intervento tra le azioni di messa in sicurezza degli itinerari regionali. L’intervento di aggirerà attorno a i sei milioni, ma in questo caso la definizione di modalità e tempistiche di attuazione è ancora in discussione.

Al tavolo si è pure parlato della sistemazione della galleria Monte Piazzo, che già anni fa era stata protagonista di innumerevoli interventi. “Anas ha garantito che la galleria è sicura” ha detto Cassinelli; la galleria comunque viene monitorata costantemente. In futuro sarà necessario un rifacimento delle canne, in entrambe le direzioni, per ben 2,4 km.
Per ora non ci sono stime del costo per questo progetto.

i sindaci pero rassicurano che la precedenza verra data a Dervio e Colico e che solo in seguito all’ultimazione di queste opere l’Anas interverrà sulla Monte Piazzo.

Michela Riva

 

.
LEGGI ANCHE:

SS36. I Comuni del territorio coesi e decisi: ecco le loro richieste

 

0Shares