Perledo. Mozione dell’opposizione ‘interna’ sulle casette dell’acqua

9 Febbraio 2020 | Lario, Perledo/Esino

PERLEDO – “Abbiamo depositato una mozione per l’installazione di casette dell’acqua sul territorio comunale. Riteniamo che la cosa sia di fondamentale importanza per promuovere una green economy” – commenta così il consigliere Mauro Gumina il provvedimento depositato al protocollo del Comune di Perledo e che, come da regolamento, dovrà essere inserito all’o.d.g. del prossimo Consiglio. 

Tale progetto risulta essere pervenuto al protocollo del Comune di Perledo nel luglio scorso “ed ignorato, come tanti altri, come per esempio quello relativo al contributo europeo WiFi4EU (aprile 2019) che grazie ad uno stanziamento di 15.000 euro per Comune, avrebbe dotato Perledo di una infrastruttura wi-fi di ampia copertura. Riteniamo che il Comune, tenuto conto dell’estensione territoriale e della distribuzione della popolazione – conclude Gumina – dovrebbe richiedere l’installazione di manufatti dopo avere fatto una valutazione sulle diverse opportunità legate ai flussi sui sentieri e ad altre necessità di turisti e residenti”.

“Come abbiamo già fatto notare un paio di settimane fa – continua Alessia Vitali – il quantitativo di rifiuti accumulati dal Comune di Perledo è preoccupante e, anche se la plastica dovrebbe essere differenziata,  limitarne l’utilizzo e quindi la raccolta come rifiuto, è un provvedimento che va sicuramente nella giusta direzione”.

“Il nostro gruppo continua a essere propositivo con iniziative utili e economicamente sostenibili per il Comune come quelle delle casette dell’acqua – continua Carlo Signorelli – e ci auguriamo che Sindaco e Giunta approvino la mozione senza sollevare critiche strumentali come avvenuto con la proposta di illuminare i sentieri”.