Perledo. Primarie-finali: chi perde tra Degiambattista e Bonati lascia

18 Febbraio 2016 | Lario, Perledo/Esino, Politica

Carlo Signorelli

Carlo Signorelli

PERLEDO – Una conferma, una parziale rettifica e infine una notizia piuttosto importante, il tutto in vista delle elezioni amministrative di Perledo. Meglio: delle primarie che stabiliranno, con ogni probabilità ai primi del mese di aprile, il candidato espresso dal gruppo che sostiene l’attuale sindaco Carlo Signorelli.

La conferma è proprio su queste primarie – riedizione a due di quanto avvenuto con ben sette candidati 5 anni fa: si faranno ed è già partita la “campagna elettorale” interna al raggruppamento oggi di  maggioranza in paese. La rettifica rispetto alla nostra anticipazione di qualche settimana riguarda invece uno dei due nomi in lizza: ci sarà come già riportato dal nostro quotidiano il perledese doc Fernando De Giambattista – vicepresidente del distretto ASL di Bellano e attualmente consigliere comunale a Parlasco – mentre l’avversario sarà Antonio Bonati, vicesindaco in carica e molto attivo nell’ambiente degli Alpini.

Una bella sfida, in scena una volta approvato il bilancio (dunque dopo la fine di marzo) e con un colpo di scena preannunciato in queste ore: “the winner takes it all” o meglio ancora “chi vince prende tutto il piatto”. In pratica c’è un accordo che prevede l’addio da parte di chi uscirà sconfitto dalle primarie; in teoria poi si dovrebbe registrare comunque il sostegno al vincitore nelle elezioni “vere” da parte dei supporter di chi perderà la “semifinale” interna alla lista di Signorelli. Quest’ultimo sempre secondo radio-urne sarà candidato consigliere con la speranza di potersi giocare l’eventuale permanenza alla presidenza della Comunità Montana – in qualità di delegato del proprio Comune.

Appuntamento dunque ad aprile e giochi già aperti con l’intento di portare il maggior numero possibile di perledesi alle primarie. Indipendentemente da chi poi ne uscirà vincente, si tratterebbe di un segnale di forza verso i possibili avversari del gruppo di maggioranza uscente in municipio.