Ad

Tre comparatori che ti aiutano a risparmiare

14 Marzo 2019 | Lario

Per chi è abituato a fare shopping online, un valido aiuto proviene dai comparatori di prodotti e prezzi, che meritano di essere considerati dei preziosi alleati non solo per i consumatori, ma anche per gli stessi gestori di e-commerce. Chi possiede uno store online, infatti, non deve pensare ai comparatori come competitor, anche perché in diversi casi si tratta di vere e proprie multinazionali che sarebbe difficile sconfiggere: piuttosto, è meglio allearsi con essi per far sì che le loro potenzialità possano essere sfruttate e rappresentare un vantaggio considerevole. Vale la pena, insomma, di entrare nel mondo delle vendite su Internet e cercare in ogni modo di aumentare il traffico di clienti in entrata: il che vuol dire ampliare la quantità di sorgenti di tale traffico.

Cosa sono i comparatori di prezzi

I comparatori sono strumenti che servono a confrontare i prezzi dei vari venditori che sono attivi in Rete: grazie ad essi i consumatori hanno l’opportunità di individuare i costi più vantaggiosi e risparmiare in questo modo non solo sui prezzi dei singoli articoli, ma anche sulle spese di spedizione. Il database dei comparatori è variegato e in costante aggiornamento, e ciò si traduce in un’offerta di prodotti molto ampia: è disponibile, pertanto, una scelta considerevole, con articoli di ogni genere. I comparatori possono essere distinti in interni ed esterni: i primi sono quelli che vendono gli articoli sulla propria piattaforma, mentre i secondi operano unicamente in qualità di database (il che significa che i clienti per comprare un prodotto devono recarsi sul sito del venditore).

Come funzionano i comparatori di prezzo

Tanto i comparatori esterni quanto i comparatori interni di solito prevedono due modalità di inserimento dei prodotti: una automatizzata e una manuale. La preparazione di un feed di articoli da spedire al comparatore è, per i gestori di e-commerce che presentano un numero di prodotti elevato, la sola strada che è possibile percorrere. Per quel che riguarda i costi e i guadagni, i comparatori interni ottengono una percentuale sulle vendite finali, mentre quelli esterni si basano di norma su un costo per click in funzione del quale viene addebitato un costo relativo alla visibilità degli annunci. Ma quali sono i comparatori migliori a cui ci si può affidare?

Prezzo8 

Con l’aiuto di Prezzo8, fare acquisti in Rete è facile e conveniente. Questo motore di ricerca può essere impiegato per confrontare i prezzi e le offerte dei prodotti in vendita su Internet, ma anche per sapere quando il costo di un certo articolo viene abbassato. Per tutte le referenze vengono fornite delle schede prodotto tramite le quali è possibile verificare l’andamento dei loro prezzi. Ma non è tutto, perché il sito mette a disposizione anche recensioni dettagliate e, soprattutto, una utile sintesi dei pregi e dei difetti dei diversi articoli, sulla base delle opinioni degli utenti che li hanno già comprati e usati.

Google Shopping e Trovaprezzi

Anche Google Shopping e Trovaprezzi sono due comparatori che offrono un aiuto prezioso a chi desidera risparmiare. Il primo è correlato, ovviamente, al motore di ricerca di Big G. La mole di utenti che lo impiega è consistente, e la facilità di utilizzo è uno dei punti di forza di questo strumento. Altrettanto intuitivo è Trovaprezzi, che a sua volta vanta un considerevole bacino di utenza, che ne apprezza la vastità del catalogo. Tra gli altri comparatori di prezzi e prodotti che meritano di essere presi in considerazione, poi, ci sono quelli interni di eBay e di Amazon, ma non va dimenticato anche Subito.